Seleziona una pagina
Sono 146 000 i viaggiatori ogni giorno attraversano la nostra Regione utilizzando il treno, molti di questi sono pendolari che lo utilizzano per motivi di studio o di lavoro.
 
“La Regione Emilia – Romagna  – spiega la consigliera regionale del Pd Lia Montalti – ha fatto del trasporto su ferro un elemento determinante di un nuovo modello di sostenibilità, mettendo in campo una serie di importanti e concrete misure per migliorare le condizioni del sistema ferroviario e quelle di utenti e pendolari, come ad esempio il rinnovo graduale del materiale rotabile, un mese gratis di abbonamento a titolo di risarcimento dei disagi subiti e la qualificazione delle stazioni ferroviarie per un investimento di 10 mln di euro”.
 
Arriveranno per i pendolari dell’Emilia-Romagna quattordici Stadler ETR 350 e 8 Vivalto bipiano, per un totale di 22 nuovi treni, da qui al 2017. Inoltre, entro questo mese di giugno, 2 treni ALe 582 entreranno in servizio sulla Modena-Sassuolo in sostituzione del materiale più vecchio, mentre 3 Pesa ATR 220 viaggeranno sulle linee reggiane.
 
“Affinché il trasporto ferroviario – afferma Montalti – possa da una parte essere all’altezza delle esigenze e dei tempi lavorativi e di studio di ognuno e dall’altra diventare una reale opzione per un numero sempre maggiore di persone (anche per i pendolari dei servizi ad alta velocità) è necessario continuare gli sforzi di implementazione del trasporto ferroviario pubblico e nel frattempo proseguire l’ azione di vigilanza sulla corretta applicazione del Contratto di Servizio e di eventuali penali per il mancato rispetto degli standard di qualità.”
 
La nostra Regione, è una di quelle in cui i controlli sugli standard qualitativi sono più stringenti, infatti le penali più alte inflitte dimostrano la corretta applicazione del Contratto di Servizio.
Nel corso dell’ultimo anno in Emilia-Romagna sono state applicate nei confronti dei soggetti gestori penali per circa 3 milioni di Euro.
 
“Attraverso la risoluzione che ho presentato insieme alla collega Valentina Ravaioli e che è stata approvata oggi con i voti favorevoli di PD e SEL – conclude Montalti – chiediamo alla Giunta di attivarsi con il Consorzio Trasporti Integrati, costituito da Trenitalia e FER, affinché siano pienamente applicati i protocolli siglati d’intesa tra Agenzia regionale di Protezione Civile e Ferrovie dello Stato, relativi alla gestione di situazioni d’emergenza. I protocolli comprendono una tempestiva, adeguata e puntuale informazione, anche relativamente ad eventuali rimborsi che si rendessero disponibili, adeguati interventi di emergenza e l’attivazione di una rete di trasporti alternativa  su gomma e/o alloggi, nei casi più gravi, chiediamo che vengano rispettati. Tutelare gli utenti è doveroso e significa anche incentivarli ad usare sempre di più il treno e sempre meno la macchina.”

Lia Montalti : Welcome !

Authorize

Password persa

Registrati

Please contact the administrator.