Montalti (PD) “Il Governo deve dare risposte concrete e rapide a lavoratori e imprese”

“La parziale riapertura al traffico leggero non ha risolto l’emergenza E45, ci aspettiamo che il Governo metta in campo in tempi rapidi gli ammortizzatori sociali necessari per sostenere i lavoratori e le imprese coinvolte in questa difficile situazione – afferma Lia Montalti, consigliera regionale PD -. Oggi in Assemblea Legislativa abbiamo discusso e approvato una risoluzione che avevo depositato diverse settimane fa sperando che, nel frattempo, il Governo desse le risposte attese dal territorio. Purtroppo ad oggi questo non è ancora avvenuto. Rimane infatti aperto il problema del blocco dei mezzi pesanti, che incide pesantemente sull’economia locale e rende indispensabile avere strumenti per sostenere i lavoratori, i servizi e le imprese coinvolte. Ad oggi le uniche risorse che sono state messe in campo sono i 250 mila euro stanziati dalla Regione a favore dei territori colpiti”.  Con queste parole la Consigliera regionale Lia Montalti commenta l’approvazione in Assemblea Legislativa della risoluzione, di cui è prima firmataria, riguardante l’emergenza E45, con il voto favorevole di Pd, Sinistra Italiana e Prodi (Gruppo misto), e voto contrario di Lega, M5S, Forza Italia e Movimento Sovranista. 

“L’appello che ho fatto alle altre forze politiche è stato quello di sostenere uniti il territorio di fronte ad una emergenza che riguarda tutti. Purtroppo dispiace constatare – sottolinea Montalti – come questo appello sia caduto nel vuoto. In questi casi bisognerebbe essere in grado di stare uniti di fronte ad un problema reale e grave che incide sulla vita di intere comunità, di fronte al quale tutte le forze politiche dovrebbero sentirsi responsabili.”

“Ancora una volta, con questa risoluzione, ci appelliamo al Governo e al Ministro Di Maio affinché incontri finalmente i sindaci e i rappresentanti del territorio, così com’era stato anche promesso recentemente dal Ministro Toninelli in occasione del suo sopralluogo sul Viadotto Puleto. È importante che ora sia riconosciuto lo stato di emergenza nazionale e che si concretizzino tutte le misure necessarie a sostegno delle imprese, dei lavoratori e delle famiglie dei territori colpiti dalla crisi. Non si può più aspettare, perché ogni giorno che passa i danni diventano sempre più ingenti non solo per la Valle del Savio ma per tutta l’Emilia-Romagna.”

Lia Montalti : Welcome !

Authorize

Password persa

Registrati

Please contact the administrator.