Montalti (PD) “Torniamo a mettere al centro dell’Europa le persone e i territori”

Romano Prodi ha lanciato l’appello ad esporre il 21 marzo le bandiere dell’Europa e dell’Italia alle finestre di case e uffici, anche in vista delle elezioni europee di maggio, che saranno cruciali per il futuro dell’Unione. “Esporrò con orgoglio la bandiera europea dal mio terrazzo, e spero che in tanti raccolgano questo appello – afferma la Consigliera regionale Lia Montalti, da sempre attiva sostenitrice del progetto europeo –. L’idea di riempire le nostre città con le bandiere europee rappresenta un rilancio dell’Europa attraverso la partecipazione attiva dei cittadini e dei territori. Un modo per tornare a rimettere al centro del progetto europeo le persone.”

Nell’appello lanciato da Prodi si legge che “la bandiera Europea e la bandiera Italiana esprimono la nostra unità, a garanzia dell’inclusione di tutti; la solidarietà, cresciuta con convinzione nonostante le difficoltà; il progresso, realizzato con l’ingegno e il lavoro per tutti; la partecipazione, contro ogni deviazione del potere; la democrazia, per il futuro e la libertà delle giovani generazioni; la pace, ottenuta con il sacrificio e l’impegno di tanti, da mantenere e sviluppare con il dialogo e il rispetto tra tutti i cittadini e i popoli europei nell’interesse e per il beneficio dell’Universo intero”.

Anche come Assemblea Legislativa dell’Emilia-Romagna abbiamo cercato di mettere al centro del nostro impegno la cittadinanza europea ed i valori positivi legati all’Europa – sottolinea Montalti –. Proprio qualche mese fa abbiamo infatti approvato una legge, di cui sono stata prima firmataria e relatrice, che tra i propri obiettivi ha quello di avvicinare l’Europa ai territori anche sostenendo i progetti di scuole ed enti locali sui temi europei. Sono oltre 70 i progetti che sono stati finanziati dalla Regione, tra questi anche i viaggi d’istruzione nei luoghi simbolo dell’Europa unita, che hanno permesso a centinaia di giovani emiliano-romagnoli di fare una esperienza positiva di cittadinanza europea e di approfondire la storia dell’Unione Europea.”

Lia Montalti : Welcome !

Authorize

Password persa

Registrati

Please contact the administrator.