Trasparenza

Con la Legge 1 del 2015 (la prima legge che abbiamo presentato come gruppo PD-SEL a inizio legislatura) abbiamo dato un taglio netto ai costi della politica. Siamo stati la prima regione a farlo, come consiglieri regionali abbiamo le indennità più basse a livello italiano (equiparate a quelle del sindaco del comune capoluogo).

A questo si aggiunge che già nella legislatura precedente in Emilia-Romagna sono stati eliminati completamente i vitalizi, quindi i consiglieri regionali dell’Emilia-Romagna NON percepiscono più nessun tipo di vitalizio.

Con la nostra legge regionale 1/2015 per i tagli ai costi della politica abbiamo modificato il sistema in questa maniera:

  • Taglio delle indennità della giunta e dei consiglieri (taglio di 1100 euro lordi) portandola, nel mio caso di semplice consigliere, a 5.223 euro
  • Eliminazione delle risorse destinate ai gruppi consigliari (quelle che permettevano il meccanismo dei rimborsi, e quindi azzeramento totale dei rimborsi)
  •  Eliminazione dell’indennità di fine mandato (era in sostanza il trattamento di fine rapporto, costituita da una indennità all’anno che veniva accantonata durante il mandato e restituita alla fine della legislatura. Oggi l’indennità di fine rapporto quindi non esiste più)

Tutti i tagli effettuati porteranno ad un risparmio complessivo di 15 milioni di euro nell’arco della legislatura.

Dall’indennità di consigliere che percepisco ogni mese verso 850 euro al PD regionale e cesenate:

–   400,00 euro come erogazione liberale al Partito Democratico regionale

–   450,00 euro come erogazione liberale alla Federazione del Partito democratico di Cesena

Tutte le spese sostenute nello svolgimento delle mie funzioni inoltre sono a mio carico (es. spese telefoniche, spostamenti sul territorio per le iniziative e per partecipare ad incontri ed appuntamenti, eventuali spese di comunicazione, assicurazione per i rischi derivanti dalle responsabilità di funzione etc.).

L’eliminazione dei vitalizi fatta nella precedente legislatura, ha portato anche all’eliminazione del versamento dei contributi pensionistici, in particolare per chi come me è iscritto alla gestione separata INPS (essendo una libera professionista). Questo significa che anche il versamento dei contributi pensionistici mensili sono completamente a mio carico.

In un’ottica di sostenibilità, non solo economica ma anche ambientale, e di sobrietà, ho scelto di utilizzare per gli spostamenti Cesena-Bologna solo il treno (ho acquistato un abbonamento annuale regionale in seconda classe + il supplemento regionale MI MUOVO TRENO).

Complessivamente se il mandato regionale durerà, come previsto, fino al 2019 farò risparmiare alla Regione e quindi ai cittadini emiliano-romagnoli circa 90.000 euro.

Qui trovate alcuni link da cui potete costantemente verificare sia i miei dati economici, la mia dichiarazione dei redditi, sia le presenze in regione, sia l’attività che svolgo in Regione:

Link al sito della regione con tutti i miei dati, dichiarazione dei redditi etc.

www.servizi.regione.emilia-romagna.it/personeorganipolitici/DettaglioAnagrafica.aspx?mat=7450&tipo=INCA&legislatura=10

Qui ci sono tutti gli atti che ho presentato e sottoscritto costantemente aggiornati (risoluzioni, interrogazioni, leggi etc.)

www.servizi.regione.emilia-romagna.it/oggettiiter/

Qui ci sono tutti i miei report annuali costantemente aggiornati

http://www.liamontalti.it/report-e-materiali/

Lia Montalti : Welcome !

Authorize

Password persa

Registrati

Please contact the administrator.