Seleziona una pagina

La Giunta dell’Emilia-Romagna accolga l’invito alla sottoscrizione del Subnational Global Climate Leadership Memorandum of Understanding, stilato in preparazione della XXI Conferenza delle Parti sul Cambiamento climatico (COP21) di Parigi.

È quanto chiede una risoluzione presentata da 12 consiglieri del Pd (prima firmataria Lia Montalti) con riferimento al protocollo internazionale soprannominato ‘Under 2 Mou‘, nato – spiegano gli estensori – dalla collaborazione tra lo Stato della California e il BadenWuttemberg, i quali  hanno espresso la volontà di raccogliere l’impegno dei Governi subnazionali nella riduzione delle emissioni globali e portarlo alla prossima Conferenza Parigi 2015 sul clima (Cop21).

Ad oggi – segnalano ancora Montalti e colleghi – diciotto regioni in nove Paesi e cinque continenti hanno già siglato il protocollo e molte altre stanno aderendo in occasione di numerosi eventi organizzati nel mondo. Lo stesso Governo italiano, rappresentato dal Ministro dell’ambiente Gianluca Galletti, ha sottoscritto il documento il 24 settembre scorso a New York. Mentre per quanto riguarda le realtà regionali del nostro Paese, la Lombardia sottoscriverà il protocollo “Under 2 MOU” – e inviterà le altre Regioni a valutare l’opportunità di fare altrettanto – il 26 ottobre prossimo nell’ambito della conferenza internazionale che ha promosso ad Expo dal titolo ‘Global climate leadership: subnational governments commitment to climate change towards COP21“. Inoltre – informano ancora i consiglieri – al presidente della Giunta regionale dell’Emilia-Romagna è stato chiesto, nel corso della pianificazione della sua imminente visita istituzionale in California, di sottoscrivere, con lo stesso Governatore, il documento in questione.

Sempre in tema di sfida ai cambiamenti climatici, la risoluzione impegna la Giunta regionale anche a sottoscrivere il documento “Il ruolo delle città e dei territori d’Italia nella strategia nazionale contro i cambiamenti climatici” presentato dal Coordinamento delle Agende 21 locali italiane (di cui l’Emilia-Romagna fa parte) con l’intendo di promuovere un coordinamento efficace tra Governo, Parlamento e Città nei processi decisionali e nei negoziati internazionali.

I consiglieri chiedono ancora all’esecutivo regionale di “attivarsi in tutte le sedi per l’attuazione degli impegni assunti”, ad esempio per quanto riguarda il percorso che intende avviare nei prossimi mesi per la definizione di una strategia unitaria per i cambiamenti climatici che valorizzi le azioni di mitigazione ed adattamento grazie ai Piani e Programmi settoriali.
Da ultimo, nella risoluzione si sollecita l’impegno per l’attuazione del raccordo e dell’integrazione delle politiche tra il livello nazionale e quello locale “in considerazione del ruolo delle Regioni e degli enti locali nella sfida al cambiamento climatico.”

Lia Montalti : Welcome !

Authorize

Password persa

Registrati

Please contact the administrator.