Seleziona una pagina

In Emilia-Romagna è attivo Kick-ER, un nuovo servizio rivolto a start-up, imprese e laboratori di ricerca che si vogliono affacciare al mondo del crowdfunding, una nuova modalità di microfinanziamento diffuso per sostenere progetti ed idee imprenditoriali. Il servizio è promosso da Aster (la società consortile tra la Regione, le Università, gli Enti pubblici nazionali di ricerca CNR, ENEA, INFN e il sistema regionale delle Camere di Commercio che, in partnership con le associazioni imprenditoriali che promuove l’innovazione del sistema produttivo) in collaborazione con Ginger (un sito web per progetti da finanziare in Emilia-Romagna con il crowdfounding).

Questa notizia si accompagna alla recentissima riapertura del Fondo StartER, il fondo di finanza agevolata a compartecipazione pubblica e privata per il sostegno a progetti di investimento da parte delle nuove imprese emiliano-romagnole per interventi su beni mobili e immobili, con un nuovo stanziamento di oltre 3 milioni di euro provenienti dai fondi europei gestiti dalla regione, in particolare l’asse 2 del Por Fesr 2007-2013.

“Massima attenzione dalla Regione Emilia-Romagna, dunque, alle imprese giovani e innovative che operano sul nostro territorio – sottolinea la consigliera regionale PD Lia Montalti –. È compito degli enti e delle organizzazioni locali e regionali, sia pubblici sia privati, sostenere iniziative di questo tipo. Nella nostra città abbiamo l’esempio di CesenaLab, recentemente visitata dal presidente Bonaccini e dalla Giunta regionale. Una realtà che ospita sei start-up significative, che hanno saputo concretizzare e mettere a valore un’idea, grazie anche ad un mix di servizi e strumenti, messi a disposizione dall’incubatore, per sostenerli nelle fasi più delicate di avvio e consolidamento dell’attività imprenditoriale”.

E proprio in questi giorni il presidente Bonaccini e le assessore Palma Costi e Simona Caselli sono in California per il lancio di un programma destinato alle nostre start-up regionali. Il primo risultato del programma è stata la selezione, attraverso un apposito bando, delle 10 start up emiliano-romagnole che fanno parte della delegazione e che stanno partecipando gratuitamente al Silicon Valley ‘Emilia-Romagna Technology Venture Launch Program Express’ a Menlo Park. “Tra queste c’è anche la Elements, che ha sede proprio a CesenaLab – segnala Montalti – a dimostrazione del fatto che la Regione è davvero vicina alle imprese giovani che fanno dell’innovazione la loro cifra stilistica. L’economia italiana riparte anche grazie a loro ed è compito della politica valorizzarne l’esperienza e la capacità, dando strumenti e sostegno per misurarsi sempre di più con le sfide del mercato internazionale”.

Lia Montalti : Welcome !

Authorize

Password persa

Registrati

Please contact the administrator.