Seleziona una pagina

Con il catasto regionale degli impianti di riscaldamento e climatizzazione favoriamo l’efficientamento energetico

Il bollino “calore pulito” da giugno cambia. L’Assemblea Legislativa dell’Emilia-Romagna ha dato parere favorevole al regolamento che istituisce un catasto unico regionale di tutti gli impianti di riscaldamento. Per le utenze domestiche il costo del bollino è diminuito, infatti è stato portato a 7 euro il bollino per gli impianti con potenza minore a 35 chilowatt dagli 8 euro più Iva che previsti fino ad ora. 

 “La creazione di un catasto regionale permetterà di avere in ogni momento una fotografia precisa del sistema degli impianti termici e del loro stato di salute – spiega la Consigliera regionale PD Lia Montalti – Il bollino, che in sé non rappresenta una novità, fino ad oggi infatti è stato gestito dal Comune di Cesena in collaborazione con Energie per la città, certifica l’efficienza energetica di caldaie e impianti che producono calore.”

 “Nei giorni scorsi sono stati riscontrati in tutta la regione numerosi sforamenti rispetto ai livelli di inquinamento dell’aria. – commenta Montalti, capogruppo del PD in Commissione Territorio e Ambiente dell’Assemblea –  Oltre all’inquinamento prodotto dai mezzi, che non va mai sottovalutato, e sul quale è importante intervenire sia con misure straordinarie, sia con interventi strutturali, anche il riscaldamento negli edifici privati è responsabile di circa un terzo delle emissioni inquinanti. Per questo una misura come “calore pulito” risulta particolarmente importante per poter garantire un sistema diffuso di impianti efficienti e quindi meno inquinanti”.

 “Intervenendo sia in Assemblea Legislativa, sia in Commissione Territorio Ambiente – conclude Montalti – ho ribadito più volte la necessità di investire in attività di informazione e sensibilizzazione per poter rendere sempre più consapevoli i cittadini rispetto all’importanza che il risparmio e l’efficienza energetica, realizzati anche con semplici gesti quotidiani, hanno per la salute dell’intera comunità. In questo senso ho chiesto, anche considerando esperienze come quella del Centro di educazione alla sostenibilità di Cesena che vengano destinate adeguate risorse ai comuni per poter promuovere i percorsi di educazione e comunicazione in campo ambientale”.

 

Lia Montalti : Welcome !

Authorize

Password persa

Registrati

Please contact the administrator.