Seleziona una pagina
Dopo le petizioni lanciate nei diversi territori della Romagna dai genitori che chiedevano più attenzione ai presidi medici dedicati alla fascia pediatrica (0-14 anni), la Commissione Sanità dell’Assemblea Legislativa ha approvato la risoluzione PD che propone alcune soluzioni sul tema del servizio di Continuità Assistenziale, ovvero l’ex Guardia Medica.
“È importante che i genitori che si rivolgono alla guardia medica, quando non è disponibile il pediatra di libera scelta, nella fascia notturna o nei giorni festivi e prefestivi, possano parlare con personale adeguatamente formato per rispondere alle domande sulla salute dei piccoli – spiega la Consigliera regionale Lia Montalti – Servono medici preparati per effettuare le visite in ambulatorio e che eventualmente prescrivano farmaci ritenuti urgenti o si rechino al domicilio del paziente in fascia 0-14 anni per visitarlo”
“La Continuità Assistenziale è un servizio fondamentale, che non può essere sostituito semplicemente inviando le famiglie e i bambini al più vicino pronto soccorso. L’atto che abbiamo votato oggi vuole dare una spinta al miglioramento dei servizi rivolti ai più piccoli. È dunque importante che l’Ausl Romagna veda al più presto i Comitati dei Genitori affinché vengano  valutate con loro delle soluzioni concrete – commenta la Consigliera del Partito Democratico – Dal dialogo e dal confronto possono infatti emergere soluzioni interessanti per tutelare la salute dei bambini e dare risposte alle  famiglie”.

Lia Montalti : Welcome !

Authorize

Password persa

Registrati

Please contact the administrator.