Attenzione alle richieste del distretto della calzature del Rubicone, settore trainante l’economia regionale

I recentissimi dati che emergono dal Monitor dei distretti industriali dell’Emilia-Romagna curato dalla Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo consegnano importanti segnali di ripresa per l’economia regionale.

“Emerge il dato del sistema moda, e più da vicino, quello con il segno più che va giustamente evidenziato è quello del distretto delle calzature di lusso del Rubicone, che cresce del 5,2% – riporta la Consigliera regionale PD Lia Montalti – Ciò non significa che manchi lo spazio per migliorare e rendere più efficiente il sistema dopo la pesante fase di rallentamento dovuta in parte alla crisi, alla forte contrazione della domanda interna nonché ad un necessario riposizionamento e ristrutturazione generale delle imprese. Temi al centro della recente visita della vice-presidente del Senato Valeria Fedeli, chiamata da CNA a San Mauro Pascoli per un confronto diretto con gli imprenditori, CNA Rubicone, CNA Federmoda e Comune”.

Il distretto del Rubicone, si attesta al primo posto in Italia per la produzione di calzature di lusso, con oltre 140 imprese e 2.700 addetti e una media di 16 addetti per azienda rispetto alla media degli altri settori di 4 addetti ad impresa. Questo dato è tuttavia in contrazione, cinque anni fa le aziende erano oltre 200, ma da allora le aziende sono diminuite del 25%.

“Imprese e operatori denunciano alcune criticità, ma come è emerso chiaramente anche durante la visita della Senatrice Fedeli, pongono validi spunti per affrontarle. – sottolinea la Consigliera PD cesenate – Tra questi vi è la richiesta alla Regione Emilia-Romagna di riconoscere il distretto della calzatura del Rubicone. La tracciabilità della filiera come garanzia del prodotto a tutela di chi fabbrica e di chi acquista, l’attrattività e la promozione del distretto in termini di marketing territoriale, rapporti di filiera chiari e meno precari fra la committenza e subfornitura, nel pieno rispetto del principio di legalità, sono tra i temi più sentiti. È poi fortemente sentita la necessità di un nuovo sistema di accesso al credito per le PMI, che valorizzi il rating di filiera e rating di valore oltre al sostegno al welfare aziendale anche attraverso meccanismi di defiscalizzazione”.

“Ho presentato un’interrogazione alla Giunta regionale per conoscere quali politiche si stanno realizzando a sostegno del comparto moda emiliano-romagnolo, anche alla luce del percorso lanciato dall’assessore regionale Costi relativo alla fashion valley. Nell’interrogazione chiedo di chiarire il tema relativo al riconoscimento del distretto calzaturiero del Rubicone – annuncia Montalti – e inoltre ho messo l’accento sulla richiesta di una più efficace gestione degli ammortizzatori, proveniente dal settore produttivo e commerciale, per avvicinarsi maggiormente a quelle che sono le dinamiche tipiche della filiera”.

Lia Montalti : Welcome !

Authorize

Password persa

Registrati

Please contact the administrator.