Seleziona una pagina


Nella mattinata di ieri in Commissione Sanità sono stati ascoltati il prof.
Andrea Fabbo, coordinatore del Progetto demenze Regione
Emilia-Romagna e Stefano Montalti, presidente di AlzheimER –
Associazione Alzheimer Emilia-Romagna e promotore della
Maratona Alzheimer, per fare il punto della situazione e chiedere
un grande impegno della Regione.

Ho organizzato personalmente questa audizione poichè credo sia importante rafforzare il sistema dei servizi sanitari e sociosanitari. Ci troviamo di fronte a una sempre maggiore incidenza
di Alzheimer e delle altre demenze per questo diventa fondamentale
poter anticipare le diagnosi, per intervenire precocemente e
garantire una miglior qualità della vita ai malati, con una
maggiore autonomia per più tempo possibile.


I dati regionali presentati parlano di 50 nuovi casi al giorno di
demenze, con 68mila casi – di cui il 60% è affetto da Sindrome di
Alzheimer – e più della metà affetta da demenza di intensità
medio-grave. Patologie che raggiungo il 6,14% della popolazione
degli ultra 65enni.


Per avere una più alta qualità della vita e migliori cure è
fondamentale che il malato e la sua famiglia non rimangano da
soli: oltre ai servizi sanitari e socio-sanitari, fa la differenza
l’impegno messo in campo dal terzo settore e dalla rete di
associazioni che stanno a fianco delle persone malate.

Sono intervenuta chiedendo massima attenzione su questi temi: servono più risorse per il sostegno ai caregiver e familiari, una rete più capillare di servizi preparati ad affrontare le demenze, più sostegno alle associazioni, un impegno per accelerare le diagnosi.


Infine, dobbiamo anche riconoscere che la condizione di cronicità deve determinare un incremento di risorse sul fondo per la non autosufficienza per implementare nuove politiche a sostegno della domiciliarità.

Lia Montalti : Welcome !

Authorize

Password persa

Registrati

Please contact the administrator.