Seleziona una pagina

#Newsletter47
Aprile 2018

Cari Amici,

domani, mercoledì 25 Aprile, come di consueto si celebrerà la festa della Liberazione. A Cesena sarà con noi per le celebrazioni l’Assessore regionale alla cultura Massimo Mezzetti (Scarica QUI il programma degli eventi nel cesenate).

Vorrei qui condividere con voi alcune riflessioni su cosa rappresenti e quale sia oggi il valore di questa data.
Una ricorrenza che deve essere filo conduttore per la salvaguardia della Memoria su ciò che è stato l’orrore della Seconda guerra mondiale e dei campi di sterminio, attraverso una trasmissione di valori alle nuove generazioni. 

Il modo migliore per celebrare la Festa della Liberazione è il saper “fare memoria“, saper pensare, reagire e scoprire. Ciò è possibile grazie a diversi progetti concreti rivolti ai giovani, penso al progetto Promemoria_Auschwitz, finanziato anche dalla nostra Regione, che dà la possibilità ogni anno a numerosi ragazzi, anche del Cesenate, di visitare i campi di concentramento di Auschwitz-Birkenau.
Un’esperienza per scoprire e comprendere il passato, ma utile anche per interpretare il presente e soprattutto per immaginare il futuro.

Oggi, in un’Europa in cui sono molte più le domande rispetto alle certezze, è fondamentale riscoprire quei valori. Valori che Spinelli, Rossi, Hirschmann e Colorni mentre erano prigionieri a Ventotene riportarono nel “Manifesto di Ventotene – Per un’Europa libera e unita”. Un manifesto dove progettarono una visione di Europa in cui centrali erano i valori di libertà e di solidarietà, che oggi devono tornare centrali in Italia come in Europa.

Su questo tema mi sto impegnando in Regione attraverso il Progetto di legge relativo alla partecipazione della nostra Regione alle politiche europee, di cui sono relatrice. Una parte della legge è infatti dedicata al tema dell’integrazione europea e al sostegno della cittadinanza europea. Nella convinzione che sia fondamentale ripartire proprio da questi valori.

Voglio concludere questa riflessione con una significativa frase di Don Andrea Gallo rivolta proprio alle giovani generazioni “Cari ragazzi, io a 17 anni e un mese con i partigiani ho visto nascere la democrazia, ora che sono vecchio devo vederla morire? La speranza siete voi, restiamo umani!

A presto!

Lia


Abbiamo approvato in Assemblea Legislativa il Piano triennale dello sport 2018-2020.

Investimenti per oltre 26 milioni di euro per la promozione e il sostegno ai grandi eventi sportivi e la valorizzazione degli impianti sportivi dei nostri territori.
In Emilia-Romagna sono circa 1 milione 800 mila gli sportivi dai 3 anni in su che praticano nel tempo libero sport, pari al 42% della popolazione. L’obiettivo è quello di aumentare ulteriormente il numero di sportivi.
>il comunicato
>il post
>l’infografica


Dalla Regione oltre 36 milioni di euro per finanziare progetti di riqualificazione e rigenerazione urbana promossi da Comuni singoli e associati e Unione di Comuni, con l’obiettivo di migliorare la qualità urbana dei centri abitati.

È il primo atto concreto della nuova legge urbanistica regionale, che va proprio in questa direzione.
>il comunicato
>il video
>il post


Martedì scorso assieme all’Assessore alla cultura Massimo Mezzetti abbiamo visitato l’Abbazia del Monte e la collezione di ex-voto lì costudita, la più antica e completa a livello europeo.

Successivamente a Savignano sul Rubicone abbiamo presentato la nuova legge regionale sulla musica
Un’occasione di confronto per tutti gli addetti ai lavori e gli appassionati.
>il post
>il post2
>la legge sulla musica


Abbiamo approvato in I Commissione il progetto di legge relativo alla partecipazione della nostra Regione alle politiche europee, di cui sono relatrice.

La scorsa settimana c’è stata l’udienza conoscitiva in cui ho presentato il progetto di legge ai soggetti interessati. E’ stata questa l’occasione anche per ascoltare e raccogliere le osservazioni ed i contributi di Comuni, associazioni e università.
Ora il testo passa in Assemblea Legislativa per l’approvazione definitiva.
>il progetto di legge


Bando cultura. 5 milioni di euro per ristrutturazione, restauro, innovazione tecnologica, messa a norma, ripristino dell’agibilità e fruibilità di teatri di proprietà di Enti locali, singoli o associati, e di soggetti privati che gestiscono sedi di spettacolo di proprietà pubblica nel territorio regionale. Domande entro il 25 maggio.
>il bando

Bando cultura. Al via due bandi rivolti agli enti di formazione accreditati, con risorse per quasi 4 milioni di euro, per percorsi di formazione nell’ambito cinematografico, audiovisivo e spettacolo dal vivo.
>il bando

Bando imprese. Il premio innovatori responsabili 2018 intende promuovere la cultura della responsabilità sociale d’impresa e l’innovazione responsabile, sostenendo progetti di imprese, associazioni di imprese, enti locali e Camere di Commercio.
>il bando

Bando imprese. Bando per incentivare gli investimenti delle Pmi dell’Emilia-Romagna al fine di favorire la realizzazione di progetti finalizzati ad accrescere la competitività e l’attrattività del sistema produttivo, anche nell’ottica dello sviluppo sostenibile, e a favorirne i percorsi di consolidamento e diversificazione. Domande entro il 26 giugno.
>il bando

Bando Feamp. Bando destinato al miglioramento delle infrastrutture dei porti di pesca, delle sale per la vendita all’asta e ad investimenti per strutture per la raccolta di scarti e rifiuti  marini, per porti di pesca e sale per la vendita all’asta.
>il bando

Concorso di idee. Dedicato agli studenti delle scuole superiori per sensibilizzare sul problema della distrazione alla guida. Gli elaborati possono riguardare un logo, un manifesto, uno spot o un cortometraggio legato alla sicurezza stradale. Domande entro il 7 giugno.
>il concorso

Questi e tanti altri bandi, finanziamenti ed opportunità messe in campo dalla nostra Regione li potete trovare sul sito regionale: http://www.regione.emilia-romagna.it/leggi-atti-bandi/bandi-per-materia

Lia Montalti : Welcome !

Authorize

Password persa

Registrati

Please contact the administrator.