#Newsletter48
Maggio 2018

Cari amici,

quella appena passata è stata una settimana ricca di impegno ma anche con dei risultati importanti.
E’ stata la settimana dedicata all’Europa, si è celebrata infatti il 9 maggio la Festa dell’Europa. E proprio martedì scorso abbiamo discusso e approvato in Assemblea Legislativa la nuova Legge regionale, di cui sono stata prima firmataria e relatrice, relativa alla partecipazione dell’Emilia-Romagna alle politiche europee. 

Una legge che in questi mesi ho seguito in prima persona, passo dopo passo, con il supporto dei colleghi in Regione, degli amministratori locali e  delle associazioni competenti, ma anche di tante persone che ancora credono e si impegnano nel progetto europeo (qui potete scaricare il testo della norma).

Sono tre le parole chiave di questa nuova legge:

  • INFORMARE: l’informazione e l’educazione alla cittadinanza europea sono infatti il primo passo per maturare una consapevolezza sui temi legati all’Unione Europea. La legge introduce da questo punto di vista una grande novità: la possibilità di finanziare progetti di enti locali, scuole e associazioni che riguardano l’educazione alla cittadinanza europea, la storia dell’integrazione europea, la conoscenza e la visita alle istituzioni europee, l’approfondimento dei programmi europei e delle opportunità;
  • PARTECIPARE: la legge rafforza gli strumenti di partecipazione già in essere collegati alla Sessione europea. Ma mette in campo anche nuovi strumenti per allargare la partecipazione a tutta la comunità regionale. Si prevede infatti la costruzione della Rete europea regionale rivolta agli enti locali, alle associazioni, ed ai rappresentanti del territorio emiliano-romagnolo, per migliorare e rendere più efficace la loro partecipazione alle iniziative e alle consultazioni promosse dalla Regione;
  • PROPORRE: la partecipazione alla fase ascendente e discendente delle politiche e delle normative europee presuppone infatti la capacità di proporre modifiche e integrazioni, riuscendo ad anche anticipare e a valutare gli effetti che le nuove politiche e le nuove norme europee potranno avere a livello regionale.

Chi più mi conosce sa quanto mi stia a cuore il tema europeo ed il legame tra l’Europa e i territori.

Ho quindi messo tutto il mio impegno, l’esperienza maturata in questi anni e la mia passione per cercare di mettere in campo, attraverso la nuova legge regionale, strumenti e opportunità che possano far sentire l’Europa più vicina, ma anche per portare le competenze e la voce dei cittadini emiliano-romagnoli a Bruxelles.

Sono convinta infatti che solo in questa maniera, e attraverso la capacità delle regioni di giocare un ruolo attivo sullo scenario europeo, si possa ricostruire quel rapporto di fiducia tra i cittadini e Bruxelles, e che questo sia l’unico modo per rilanciare il progetto europeo.

Un abbraccio,

Lia 


 Emilia-Romagna Regione europea 

Per chi volesse approfondire ulteriormente la nuova Legge regionale sulla partecipazione della Regione Emilia-Romagna alle politiche europee di seguito trova un po’ di materiale.


 

 

 

 

 

 

La Regione Emilia-Romagna mette a disposizione 15 milioni di euro attraverso due bandi, all’interno del programma regionale “Una casa alle giovani coppie” per dare un aiuto concreto alle giovani coppie, e altri nuclei familiari, nell’acquisto della prima casa.

due bandi prevedono contributi fino a 25mila euro per l’acquisto della prima casa e fino a 35mila euro nel caso l’immobile venga ristrutturato.
>il comunicato
>il post


 

 

 

 

 

 

Abbiamo approvato in Assemblea Legislativa il provvedimento per rendere più accessibili gli alloggi di edilizia residenziale pubblica ERP.

La Regione stanzierà 2 milioni di euro nel 2018, che saranno riconfermati anche per il 2019, per intervenire sugli edifici ERP dando priorità all’installazione o riqualificazione di ascensori e montascale.
>il comunicato
>il post


 

 

 

 

 

Dalla Regione un aiuto concreto alle famiglie per sostenere la spesa dei centri estivi: fino a 210 euro a bambino. 

1. Dal 2 al 21 maggio è possibile fare richiesta di contributo per i centri estivi che sono stati accreditati nei Comuni di Cesena, Montiano, Mercato Saraceno, Sarsina, Bagno di Romagna e Verghereto.
2. Dal 14 al 30 maggio invece per i Comuni di Cesenatico, Gambettola, Longiano, Borghi, Sogliano, Savignano sul Rubicone e Roncofreddo.
>informazioni 1
>informazioni 2
>il comunicato
>il post


 

 

 

 

 

 

 

 

 

La Regione Emilia-Romagna mette a disposizione 3 milioni di euro per il bando “auto ibride” che concede fino a un massimo di 191 euro all’anno, per 3 anni, agli emiliano-romagnoli che acquistano nel 2018 un’auto ibrida di prima immatricolazione.

Mentre gli oltre 7 mila automobilisti emiliano-romagnoli che hanno acquistato l’auto lo scorso anno dovranno aspettare luglio per poter far domanda.
>il comunicato
>il bando
>il post


Bando rievocazioni storiche. Al via il bando che che prevede la concessione di contributi finalizzati al sostegno dell’organizzazione delle manifestazioni storiche inserite nel Calendario delle manifestazioni storiche della Regione Emilia-Romagna organizzate dagli Enti locali o dalle associazioni iscritte all’elenco delle associazioni di rievocazione storica.
>il bando

Bando imprese. Il bando punta alla valorizzazione economica dell’innovazione e all’adozione di soluzioni innovative nei processi, nei prodotti, nelle forme organizzative delle imprese relativamente alle funzioni aziendali complesse.
>il bando

Bando Pro Loco. Il bando si propone di promuovere il ruolo delle Associazioni Pro Loco, con sede nel territorio regionale, dedite principalmente all’animazione turistica e alla valorizzazione delle risorse naturali, ambientali, artistiche, storiche e culturali della Regione.
>il bando

Bandi casa. I due bandi prevedono contributi fino a 25 mila euro per l’acquisto della prima casa e fino a 35 mila euro nel caso di ristrutturazione dell’immobile.
>linea1
>linea2

Bando auto ibride. La Regione ha previsto di concedere un contributo fino a un massimo di 191 euro per tre anni ad ogni cittadino residente nel territorio regionale che nell’anno 2018 acquisti un auto ibrida di categoria M1, di prima immatricolazione.
>il bando

Questi e tanti altri bandi, finanziamenti ed opportunità messe in campo dalla nostra Regione li potete trovare sul sito regionale: http://www.regione.emilia-romagna.it/leggi-atti-bandi/bandi-per-materia

 

Lia Montalti : Welcome !

Authorize

Password persa

Registrati

Please contact the administrator.