Seleziona una pagina

Sottoscrivere un accordo di programma tra Regione Emilia-Romagna e Ministero dell’interno, facendo seguito al Decreto Minniti, per poter mettere in campo azioni sempre più mirate al contrasto e alla prevenzione della criminalità: questo prevede la risoluzione firmata all’unanimità dal Gruppo assembleare PD.

La risoluzione pone l’attenzione sulla sicurezza urbana e sul ricorso agli impianti di videosorveglianza. In questi anni si sono infatti messi in campo importanti investimenti, sia da parte degli Enti locali sia da parte dello Stato, tuttavia questi sistemi di videosorveglianza non sono sempre stati in grado di dialogare sinergicamente tra loro e quindi non se ne è potuto sfruttare l’alto potenziale. Mettere in un sistema integrato la lettura delle targhe delle auto sarebbe un prezioso strumento di contrasto all’attività criminale ed è urgente che il collegamento alla banca dati dei veicoli rubati da parte delle polizie locali sia ripristinato.

Sono diverse le Amministrazioni pubbliche locali e regionali che da anni investono risorse in soluzioni tecnologiche di videosorveglianza con sistemi di telecamere intelligenti in grado di leggere le targhe dei mezzi in circolazione sulle strade. È arrivato il momento di creare un modello di interscambio operativo delle informazioni che sia sistematico per tutti ed esteso a tutto il territorio regionale, dando così la possibilità, attraverso specifici software e un collegamento di rete connesso al Ministero dell’interno, di ottenere informazioni in tempo reale sulla presenza di veicoli segnalati come “veicoli con denuncia di furto”. Un servizio che permetterebbe alle Polizie locali non solo di intervenire in modo tempestivo nei casi di bisogno ma, soprattutto, di gestire al meglio le attività investigative. La conservazione dei dati delle targhe dei veicoli per soli 7 giorni, nel rispetto del codice della privacy, rappresenta infatti un impedimento al lavoro delle Forze dell’ordine che stanno utilizzando sperimentalmente gli impianti degli enti locali.

Dando maggiori strumenti a Comuni e Polizia locale si danno anche maggiori risposte alla crescente richiesta di sicurezza delle persone. Per questo motivo chiediamo alla Giunta di attivarsi presso il Ministero dell’interno per avviare percorsi di sperimentazione.

 

 Il testo della risoluzione

Lia Montalti : Welcome !

Authorize

Password persa

Registrati

Please contact the administrator.