Seleziona una pagina

Abbiamo approvato in Assemblea legislativa la delibera di Giunta con gli indirizzi 2016-18 in materia di programmazione del trasporto pubblico regionale e locale.

A partire dall’obbligo di copertura di almeno il 35% del costo del servizio da parte degli utenti, risulta che in Emilia-Romagna la copertura effettiva si attesti sul 43%. Al taglio dei trasferimenti statali, la Regione ha fatto fronte con risorse proprie. Fra i dati più significativi, sono 308 milioni i passeggeri/anno, in lieve aumento rispetto al 2013, nonostante un calo nel trasporto su ferro gestito da Trenitalia. Nel settore del trasporto pubblico locale (Tpl) sono attualmente impiegate 7.200 persone, il 7,2% in meno rispetto al 2009; il personale di guida compie una media di 43.000 chilometri all’anno (9,1% in più rispetto al 2009). Sulla rete ferroviaria regionale – in media, 900 treni al giorno – circolano 42,5 milioni di passeggeri/anno, circa 146.000 al giorno; la rete ferroviaria si distribuisce lungo 1.400 chilometri, 1.050 dei quali dello Stato e 350 della Regione.

Per il 2016, saranno confermati gli stanziamenti della Regione previsti nell’ultimo bilancio, circa 40 milioni di euro.

A seguito della conclusione della “gara del ferro” per l’assegnazione della gestione dei servizi ferroviari regionali, fra il 2018 e il 2019 avverrà la completa sostituzione del materiale rotabile (75 treni), ma già fra ottobre 2015 e marzo 2016 saranno introdotti 7 nuovi treni e altrettanti entro i primi mesi del 2017.

Per rinnovare il parco autobus e filobus, la cui età media è superiore ai 12 anni, la Regione investirà 60 milioni di euro, ponendosi l’obiettivo di sostituire annualmente il 15% del totale. Viene altresì posto l’obiettivo di ridurre il numero delle Agenzie locali per la mobilità, con presidi tecnici territoriali che confermino le funzioni di controllo del trasporto pubblico, puntando a farle coincidere con il perimetro delle “aree vaste interprovinciali” previste dalla nuova legge regionale di riordino istituzionale.

Ancora, al fine di garantire il mantenimento del Tpl in un quadro di compatibilità tra i livelli di servizio necessari e i vincoli di natura economica e finanziaria, verranno proseguite le azioni contro l’evasione, oggi attestata al 7%, il dato più basso a livello nazionale, e incentivata la cultura della “buona mobilità”, tendendo a ridurre l’uso del mezzo privato negli spostamenti casa-lavoro e casa-scuola. Sulla bicicletta, si pone l’obiettivo del 20% degli spostamenti entro il 2025, raddoppiando la percentuale attuale. Donini ha richiamato la necessità di prevedere l’adozione di un Piano urbano mobilità sostenibile (Pums) almeno da parte dei Comuni capoluogo e della Città metropolitana di Bologna: condizione necessaria per accedere ai finanziamenti europei 2014-2020. Sulle 120 stazioni ferroviarie, ha concluso, la Regione impegnerà 10 milioni di euro per rimuovere le barriere architettoniche e migliorare la qualità delle informazioni agli utenti.

Per il gruppo del Partito democratico sono intervenuti Massimo Iotti, Lia Montalti e Manuela Rontini. I tre consiglieri hanno focalizzato l’attenzione “sull’obiettivo strategico della mobilità sostenibile, il trasporto pubblico come leva per la riduzione delle emissioni inquinanti e dei consumi energetici. Rinnovare certi standard di qualità, da anni ai vertici del Paese, appare come la condizione primaria per garantire la piena accessibilità ai territori, anche a quelli più periferici”. Le situazioni di disservizio “vanno affrontate rapidamente, consapevoli di quanto sia difficile ma ineludibile la sfida dell’efficienza: va riorganizzato il sistema delle Agenzie, aggregandole e facendole coincidere con le future aree vaste interprovinciali”. Per il Pd, oggi, “è cruciale inviare il messaggio ai cittadini che questa Regione non si toglierà un euro al trasporto pubblico, anzi lavorerà per incrementare il numero dei passeggeri, per rendere più accoglienti e sicure le stazioni, per rinnovare il parco-veicoli, sia su ferro che su gomma

Lia Montalti : Welcome !

Authorize

Password persa

Registrati

Please contact the administrator.