Seleziona una pagina

Abbiamo approvato ieri in Regione la legge sul riordino istituzionale, ed insieme agli altri Consiglieri PD della Romagna ho scritto alle Istituzioni locali.

“E dunque eccoci pronti, dopo pochi minuti dall’approvazione della legge, a far partire il conto alla rovescia per la realizzazione dell’Area Vasta della Romagna” è questo, in sintesi, il messaggio che come Consiglieri regionali PD romagnoli abbiamo lanciato alle Istituzioni locali di Forlì-Cesena, Ravenna e Rimini. Lo abbiamo fatto con una lettera scritta subito dopo l’approvazione, da parte dell’Assemblea legislativa regionale, della legge sul riordino istituzionale che supera l’assetto delle Province e getta le basi per nuove sinergie territoriali.

Abbiamo lavorato per fare in modo che la nuova norma contenesse i presupposti per avviare da subito il percorso di realizzazione dell’Area Vasta Romagna e, consapevoli che il modello delle aree vaste dovrà passare anche dalla modifica al Titolo V della Costituzione per essere affiancato con pari dignità e risorse a quello della Città Metropolitane, chiediamo che la Giunta regionale e i nostri parlamentari presidino l’iter della riforma costituzionale.

Ora, in base alla normativa regionale, le Province hanno quattro mesi di tempo per definire i confini delle Aree Vaste e procedere all’eventuale gestione associata delle funzioni loro assegnate.

La Romagna è già forte di esperienze di politiche condivise come la gestione delle risorse idriche con Romagna Acque, l’Ausl Unica Romagna, il polo bibliotecario romagnolo e l’agenzia unica della mobilità e il nostro lavoro proseguirà per agevolare il percorso dell’Area Vasta in nome dell’innovazione e di un’ottica di sistema che risponda al bene del nostro territorio, dei cittadini e della Regione.


link al testo della legge: http://demetra.regione.emilia-romagna.it/al/monitor.php?vi=att&dl=db600b83-1780-2482-3816-55afb21e4e9a&dl_t=html&dl_a=y&dl_id=5&bk=0

 

Lia Montalti : Welcome !

Authorize

Password persa

Registrati

Please contact the administrator.