Chi sono

40 anni. Cesenate. Mamma di Edoardo. Consigliera regionale uscente del Partito Democratico.
Mi ha sempre caratterizzato una grande passione per l’ambiente, sin dall'esperienza scout, e per l’Europa. Appena laureata in scienze internazionali e diplomatiche mi sono impegnata per l’apertura di un ufficio comunale dedicato ai progetti europei. Un obiettivo realizzato nel 2008 nel Comune di Cesena, del quale sono poi diventata assessore alla sostenibilità ambientale (e ai progetti europei, ovviamente) sotto la guida del sindaco Lucchi. Nel 2014 sono stata eletta consigliera regionale, un ruolo che ho fatto il possibile per onorare con oltre 300 atti e provvedimenti, 2000 appuntamenti, più di 800 eventi e con una dote di 225 milioni di euro investiti dalla Regione nel cesenate per infrastrutture, scuole, progetti culturali e sociali. Adesso sono ufficialmente candidata a un secondo mandato in Regione.

Scarica il Curriculum Vitae - Scarica il Certificato Penale

Cinque anni di conquiste per il nostro territorio

Sono stati cinque anni impegnativi, durante i quali, un passo alla volta, abbiamo accompagnato l’Emilia-Romagna nella sua ripresa economica e occupazionale e fatto conquiste importanti per il presente e il futuro del territorio di Forlì-Cesena.

scarica la rendicontazione

Il patto per il lavoro

Nel 2014 la disoccupazione superava il 9%, oggi è la metà. L’economia regionale è aperta al mondo, siamo primi per export pro-capite.

Dalla parte dell'ambiente

Un impegno vero, a partire dalle leggi per il consumo di suolo zero, quella per la mobilità ciclabile e per l’economia circolare fino al piano energetico regionale e quello per la qualità dell’aria.

Il sostegno alla persona

Abbiamo introdotto il Reddito di Solidarietà, abolito il superticket, finanziato il nuovo ospedale di Cesena, ridotto le rette dei nidi. La crescita e la coesione sociale, insieme.

Cinque grandi traguardi per i prossimi cinque anni in Regione

È arrivato il momento di scegliere il futuro dell’Emilia-Romagna. Durante il prossimo mandato regionale dovremo vincere sfide fondamentali che riguardano direttamente il destino della nostra regione, del nostro territorio, delle generazioni di oggi e di quelle che verranno.

scarica il programma

1

Per i nostri figli

Le priorità sono chiare: dimezzare la disoccupazione giovanile, sostenere con forza l’istruzione, dai nidi all’Università, potenziando i fondi per l’educazione dentro e fuori le scuole.

2

Per una terra delle opportunità

Chiunque deve avere la possibilità di costruire qui la sua vita e la sua famiglia. Qualità del lavoro e attenzione ai diritti sono centrali, con l’obiettivo, in particolare, di far crescere il tasso di occupazione femminile e potenziare i servizi di conciliazione tra lavoro e famiglia.

3

Per la svolta verde

Investendo i fondi europei destinati alla Regione (2,5 miliardi dal 2014) per sostenere il cambiamento green, l’economia verde e l’ambiente, potremo realizzare l’obiettivo di creare 200 mila nuovi posti di lavoro nei prossimi cinque anni.

4

Per un "piano Romagna"

I 225 milioni che abbiamo stanziato per il cesenate sono solo l’inizio. I prossimi passi: più treni per i nostri pendolari, fermata Alta Velocità, E45, mobilità sostenibile per unire la Romagna, il lavoro puntando su turismo, agroalimentare, ICT, cultura.

5

Per una sanità vicino a tutti

Priorità alla riduzione delle liste di attesa e via libera a nuove assunzioni in sanità, continuando negli investimenti sui servizi come per il nuovo ospedale e il Pronto Soccorso di Cesena. Dobbiamo stare vicini alle famiglie, ad anziani, disabili e malati con servizi e risorse.

Contattaci

Lascia qui sotto i tuoi contatti: sarà più facile unire le nostre forze, vincere le sfide che ci attendono e garantire al nostro territorio e alla nostra regione il futuro che meritano.
Io sono pronta e tu?